lunedì 19 novembre 2012

Messaggio di pace, riciclo e amore per l'ambiente: Trash it

Buon lunedì lettori,
Questo è il momento di Sara, una giovane creativa di capi di abbigliamento e accessori adatti a tutti e completamente dipinti a mano con pennelli e colori per tessuti.

Il marchio di Sara si chiama Trash It: un'immagine che rimanda al concetto di ecosostenibilità attraverso il riciclo e al tempo stesso al rifiuto di tutto ciò che è trash, dai programmi televisivi, alla moda ed al cattivo uso dei materiali.
 
"Da sempre i miei interessi spaziano tra arte, musica, cinema, moda e fotografia.
Ho conseguito il diploma al liceo Artistico e in seguito in fashion and textile design, all'Istituto Europeo di Design di Milano.
Coltivando queste due passioni (arte e moda), ho avuto l'idea di legarli assieme, creando così il marchio"


"Non mi ispiro a una donna in particolare….sicuramente una donna che non vuole passare inosservata, che ama l’arte, la musica e che non ha paura dei colori!"


"Ho sempre desiderato indossare dei capi unici, particolari , con stampe colorate..
Ho cominciato a dipingere alcuni dei miei capi e ho notato che molti miei amici erano interessati e incuriositi. Qui e’ iniziato il mio progetto, realizzando t-shirt per loro e così via, attraverso il passaparola…"

"La mia idea è quella di creare pezzi unici, particolari".


Trashit ,nasce dall’ idea di creare pezzi unici, particolari. 

Tutti i capi sono dipinti a mano senza l'uso di stencil, con pennelli e colori per tessuto, come fossero dei "quadri in movimento".


"Credo molto nei designer emergenti… ho avuto spesso occasione di vedere attraverso mercatini e fiere,creazioni meravigliose, realizzate con ottimi materiali.
Penso che la moda in futuro sarà attenta all’unicità dei capi, utilizzando materiali di ottima qualità con più attenzione per l’ambiente ed il riciclo"



"Purtroppo la crisi si vede un po’ ovunque….. noto pero’, con felicita’ che i miei capi vengono apprezzati comunque, grazie alla loro unicita’ nei soggetti"
 




"La voglia di lanciare un messaggio di pace attraverso le magliette con le finte divise militari, decontestualizzandole. L’amore per l’ambiente e per il riciclo".






http://blomming.com/items/search?q=trashit&commit=Cerca


foto realizzate in collaborazione con Melissa Caserini (cartachetipassa)

1 commento:

  1. Ciaoo! grazie mille per il bellissimo articolo! :)

    RispondiElimina