lunedì 1 ottobre 2012

Paper Leaf: personalità in ogni creazione


Buon pomeriggio lettori,
iniziamo la settimana ed il mese di Ottobre con un post dedicato a creazioni estremamente originali nati da materiali cartacei di recupero e dalle mani della designer Elisa D'Anna.

Il concept alla base dell'identità di Paper Leaf è l'utilizzo di materiali considerati poveri per realizzare oggetti preziosi, laddove la preziosità non risiede nel valore dei materiali stessi, ma nella forma che possono assumere, nell'ideazione che tale forma contiene e nella ricerca fatta per farla nascere.. insomma nel processo creativo che sfocia nella realizzazione di oggetti ricchi di personalità ed originalità. 

Pezzi unici da materiali cartacei di riuso e riciclo.



Paper Leaf nasce nel 2010, senza nome, come progetto personale di Elisa D'Anna, per rispondere all'esigenza di dare un coerenza e visibilità ad una serie di idee lasciate però in embrione per lungo tempo.
Sempre nel 2010 il progetto trova casa e titolo nel blog (http://paperleaflet.blogspot.com) ma rimane progetto di sperimentazione personale fino ad oggi, momento in cui si sta lentamente trasformando in qualcosa di più concreto e fattivo. 
Da idea a Start Up il passaggio è difficile ma interessante e ricco di incontri, come lo è stato il percorso formativo della designer Elisa D'Anna, che è anima, mente, corpo e mani di Paper Leaf.



Studi classici e Storia dell'Arte, latino e greco antico, illustrazione, grafica e fotografia sono gli step formativi di Elisa che ha iniziato come illustratrice, ha avuto una parentesi come decoratrice di Trompe l'Oeil, diventata poi una graphic designer, adesso è un art director.
Non è stato un percorso lineare, ma una lunga camminata attraverso varie esperienze ed approcci a tematiche diverse che ha permesso la sedimentazione di quel bagaglio di cultura, competenze, esperienze e capacità manuali che sono alla base delle creazioni di carta di Paper Leaf.



La carta, materiale povero per eccellenza, considerato semplice, ordinario, deperibile e delicato è alla base di quasi tutte le creazioni di Paper Leaf, che riesce a trasformare la carta, attraverso varie tecniche, realizzando oggetti particolari ed unici
I carta-gioielli di Paper Leaf  sono una rielaborazione di elementi e forme classiche, pulite da ogni ornamento od eccesso per ottenere qualcosa di lineare ed essenziale.
Tutti i pezzi nascono fisicamente dopo essere stati ideati, disegnati e progettati minuziosamente, modificati fino a quando il risultato non è soddisfacente e solo allora si passa alla fase di realizzazione vera e propria. Vengono successivamente sottoposti ad un periodo di "decantazione", durante vengono fotografati e sottoposti ad eventuali modifiche correttive. 
Questo lungo processo creativo permette di avere una selezionata ed attenta produzione di pezzi unici.



Lo spirito con cui i carta-gioielli vengono progettati e realizzati è quello di creare qualcosa di molto particolare, nel design e nei materiali, in modo che quando si indossa un Paper Leaf si abbia la percezione di avere un pezzo unico, non uniformato, personale insomma.
Per questo la donna Paper Leaf, la Musa ispiratrice, è una donna che si sente unica, una donna che rifugge dalla massificazione, una donna che cerca il bello, il particolare, una donna che riesce a leggere la cura e l'amore con cui i carta-gioielli di Paper Leaf vengono realizzati.



La collezione “the Golden Age” è caratterizzata dalla doratura su carta di cotone o cartoncino pregiata,la particolare e complessa lavorazione di messa in forma e l’utilizzo di pietre dure.
La collezione “Simply Paper” si basa sull’uso di carte e cartoncini pregiati e non, colorati all’origine e lavorati sia con la tecnica del quilling, sia tagliati a mano per ottenere le forme desiderate.



Grazie alle competenze accumulate nel tempo, Paper Leaf (alias Elisa D'Anna) è completamente autosufficiente: dalla progettazione dei carta-gioielli alla loro realizzazione, dagli scatti fotografici al photo editing, dalla creazione del logo alla realizzazione dei cataloghi, dal naming alla gestione dello shop on-line, dal packaging personalizzato realizzato con materiali di recupero al ruolo di "modella" per i carta-gioielli.
Un impegno pesante ma coinvolgente e molto, molto gratificante.



La soddisfazione più grande è la consapevolezza di creare originalità e bellezza, consapevolezza che nasce dai continui apprezzamenti da parte di chi indossa una creazione Paper Leaf.

Lo shop on-line di Paper Leaf (http://blomming.com/mm/PaperLeaf/items) non è una semplice vetrina, ma uno spazio di contatto con chi sceglie Paper Leaf, mentre il blog (http://paperleaflet.blogspot.it/) è in assoluto un luogo di confronto, di creatività e di incontri inaspettati quanto piacevoli.

Come molte altre realtà creative, il sogno nel cassetto è quello di poter vivere della propria “arte”, molto più concretamente il jewellery design continua ad affiancarsi all'attività di art director, attività entrambe legate alla carta!



Parlano di Paper Leaf:
• Buongiorno Cielo 06/07/2012

• Like Picasso 02/11/2011
Paper Leaf: Creazioni di Carta

• Like Picasso 20/07/2012
Shuffle: Quante Cose Puoi Fare con la Carta?

• Like Picasso 03/02/2012
Speciale S. Valentino: Fai un Regalo al Tuo Amore

• Like Picasso 17/12/2011
Speciale Natale: Regalale un Bijoux!



7 commenti:

  1. bellissima e bravissima Elisa**

    RispondiElimina
  2. Grazie grazie grazie!!!!!! Oh che emozione!!!! E' un post bellissimo, davvero grazie!

    RispondiElimina
  3. Bravissima come sempre! Grande Elisa!

    RispondiElimina
  4. Grandissima Elisa, un post davvero bello! :)

    RispondiElimina
  5. Bellissimo e meritatissimo post!! :D

    RispondiElimina