mercoledì 26 settembre 2012

Il primo Festival handmade veronese

Cari lettori,
il post di oggi è un'intervista alla organizzatrice del festival dell'handmade che si terrà all'Arsenale di Verona il 24 ed il 25 Novembre prossimi.



- Come è nata l'idea di un festival del "fatto a mano" nella città di Verona?
Sono una creativa atipica: vengo dalle risorse umane. Il mio percorso di studi e di esperienze lavorative precedenti mi hanno dato sicuramente un'impostazione di tipo manageriale e questo mi porta a realizzare anche opportunità concrete affinché la creatività e l'handmade possano essere valorizzati e diffusi.


Sono veronese, Verona è una città d'arte meravigliosa, il Veneto è il cuore dell'imprenditoria italiana dove è normale passare dall'idea alla realizzazione di essa...direi che le caratteristiche per promuovere l'handmade ci sono tutte 

- Come è stato organizzato? 
La burocrazia non è stata particolarmente complicata. Ho deciso di creare l'evento, ho deciso la data (vicina al Natale, quindi un periodo in cui tutti iniziano a pensare ai regali e questo favorisce le vendite) e ho presentato la domanda al Comune di Verona ottenendo anche il patrocinio. Sto cercando qualche sponsor perchè le spese sono tante, se qualcuno che legge qui vuol farsi avanti...

- L'arsenale di Verona, perché? c'è una connessione?
L'ex Arsenale Austriaco di Verona è una location bellissima, vicino a Castelvecchio. Attualmente solo due padiglioni sono utilizzabili ma ci sono grandi progetti per il suo futuro. Amo camminare sul ponte di Castelvecchio e l'Arsenale è proprio aldilà. E' un patrimonio di Verona e dei veronesi e penso vada valorizzato il più possibile. Inoltre, da ex base militare quale è, si trova in una posizione strategica: collega il centro storico a Borgo Trento (un grande quartiere nella zona nord di Verona).

- C'è un biglietto di ingresso?
Assolutamente no, le persone non devono pagare per entrare al Festival. Preferisco che spendano i loro soldi in bellissime creazioni handmade!

- Quanti espositori ospiterà?
Circa 50, sto valutando se ricavare qualche altro posto...vediamo.

- Che prodotti esporranno? potranno fare vendita diretta?
I prodotti handmade saranno vari: bigiotteria in vari materiali, accessori per capelli, borse, abiti, home decor, gafica...ci sarà l'imbarazzo della scelta!

- Con che criteri sono stati selezionati?
Ho voluto dare spazio a diversi tipi di creatività per cui il Festival risponderà ai diversi gusti del pubblico.

- E i creativi come hanno accolto l'idea di partecipare all'evento? hai dovuto fare una cernita?
Mi sono trovata letteralmente sommersa dalle richieste di partecipazione nel giro di qualche settimana. La pagina Facebook mi ha dato una grande visibilità. 
Tuttora, che le selezioni sono chiuse, le persone mi scrivono per candidarsi.

Noi di thetailorsproject ci sentiamo vicine a questa manifestazione e faremo il possibile per non mancare e per testimoniare il risultato con foto, pensieri ed immagini.. a voi creativi non resta che seguirci e se interessati all'evento vi consigliamo di prenotarvi.. per il 2013!


Ecco il contatto dell'organizzatrice, madamaRobé 

http://www.madamarobe.com

11 commenti:

  1. Grazie per l'intervista! Vi aspetto tutti al Festival dell'Handmade dove troverete creative e creativi fantastici con le loro bellissime creazioni per voi e per i vostri regali di Natale!

    RispondiElimina
  2. Si sì vi aspettiamo numerosi!!!
    Grazie Roberta per l'enorme lavoro che stai facendo: sono convinta che non saranno solo i creativi ad essertene molto grata...sarà un evento spettacolare!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima intervista!!
    Grazie per l'impegno Roberta! Non vedo l'ora di partecipare!!

    RispondiElimina
  4. Grande Madama Robè e grande lo staff di the Tailors project!

    Saranno due gran bei giorni!

    RispondiElimina
  5. Sarà bellissimo, me lo sento!!!!

    RispondiElimina
  6. Grazie mille per i complimenti.
    Vogliamo sottolineare che il nostro impegno nasce da una passione per il VOSTRO lavoro: ogni volta che incontriamo creativi in grado di stupirci, non possiamo fare altro che raccontarlo ai nostri lettori.
    Continuate a portare avanti a testa alta il vostro progetto, perché ci sentiamo di dire che l'handmade è il futuro e noi per prime ci crediamo fortemente.
    Lo staff di thetailorsproject

    RispondiElimina
  7. Grazie Roberta per la bellissima intervista e grazie a thetailorsproject per lo spazio e l'entusiasmo! Vi aspettiamo a Verona! ERBAGATTA

    RispondiElimina
  8. bellissima intervista e iniziativa davvero interessante! Complimenti! :)
    Barbara

    RispondiElimina